Script: disabilitare Apipa

disabilitare ApipaScript per disabilitare Apipa e rilascio del IP al momento dello spegnimento

Apipa, acronimo di Automatic Private Internet Protocol Addressing, è l’implementazione di Microsoft al protocollo Zero Configuration Network o Zeroconf che serve per una configurazione dinamica degli indirizzi per il protocollo IP; cerchiamo di capire come funziona e perchè disabilitare Apipa. Questa funzionalità ha lo scopo di far comunicare due o più collegati via ethernet senza alcun bisogno di intervento tecnico, anche quando manca server dhcp e server dns. Come funziona nella realtà: i pc che non hanno assegnati ip manualmente, ricercano un server dhcp perchè gli venga assegnato un indirizzo ip, se dopo alcuni secondi non lo trova il servizio Zeroconf gliene assegna uno della classe Apipa che parte da 169.254.1.0 a 169.254.254.255 . Se ci sono altri pc o periferiche tipo stampanti nella stessa sottorete iniziano a dialogare e a fare un multicast dns in modo che ogni pc sappia i nomi degli altri pc.

Perchè disabilitare questo servizio? Lo scenario classico è il notebook che può essere spostato tra i vari dipartimenti, oppure viene usato spesso in telelavoro: se viene acceso prima di essere collegato al cavo di rete potrebbe assegnarsi un ip della classe 169 e non riuscire a contattare il domain controller per il login. Nel caso del rilascio del ip quando viene spento il pc serve proprio per essere sicuro che al riavvio, cambiato contesto lavorativo, gli venga sempre assegnato un ip corretto.

Il funzionamento è semplice, rileva quale connessione di rete è attiva e applica le 2 chiavi di registro DWORD a quella scheda

La seconda finestra va a leggere le chiavi di registro inserite per verificare che sia stato fatto correttamente

Lo script funziona se si hanno diritti di amministratore in locale, funziona su Windows 7, 8, 8.1, 10 sia in versione 32bit che 64bit. Dovrebbe funzionare anche con Windows XP ma non ho potuto testarlo

Download VirusTotal: OK

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi